Photoshop CC: le risposte di Adobe

Adobe Photoshop CC

Photoshop CC: Adobe risponde ai nostri dubbi

Dopo l’annuncio di Adobe di aggiornare Photoshop CC a giugno ma di renderla disponibile solo a chi sottoscriva un abbonamento, si sono sollevate molte, più o meno giustificate, critiche sul web e pertanto Adobe ha ritenuto utile chiarire alcuni aspetti. Ho già segnalato nel mio articolo precedente quello che per me è un tread interessante di Mansurov, che potete leggere qui.

Innanzitutto Adobe afferma in un video di The Grid con Scott Kelby che per i fotografi amatori non professionisti, Lightroom è più che sufficiente: da qui anche la mossa di Adobe dello scorso anno, che ha reso disponibile Lightroom 4 ad un prezzo molto più accessibile, sino ad arrivare ad un prezzo di circa 130 € attuale per la versione completa – link Amazon – e 90 € circa per la versione aggiornamento – link Amazon – ed offerto anche in sconto del 33% durante il black friday; nel settore della fotografia amatoriale, il concorrente vero di Adobe è Apple Aperture, mentre Adobe Photoshop è destinato al fotografo professionista. Ad oggi, non è prevista una forma di sottoscrizione per gli utenti Lightroom: è stato confermato che la versione 5 verrà venduta come stand alone e non sotto forma di abbonamento.

E’ chiaro che quindi il professionista dovrà passare alla versione cloud, facendo una sottoscrizione annuale; uno dei motivi principali di questo passaggio è quello di combattere la pirateria, anche se ovviamente una volta che ho scaricato il software – e lo posso fare grazie al periodo di prova di 30 giorni – il rischio di pirateria è uguale a quella dei prodotti stand alone. Probabilmente quindi la spinta fondamentale è quella di garantire ad Adobe un’entrata costante e non dipendente dagli aggiornamenti che avvengono ogni 18 / 24 mesi; grande risalto è stato dato al fatto che chi proviene da una versione precedente di Photoshop – dalla CS3 alla CS6 – può abbonarsi al primo anno al prezzo di 12,29 €/mese.

Chi invece volesse continuare ad avere una versione stand alone senza essere obbligato alla sottoscrizione, può comprare Photoshop CS6; verrà garantito l’aggiornamento e la compatibilità con le nuove fotocamere, senza però poter avere le ultime funzioni.

Vedremo se questo approccio sarà vincente; la stessa Microsoft in questo articolo l’ha definita prematura, affermando come doveva a loro avviso essere data la possibilità di scegliere tra le due soluzioni; dal mio punto di vista speravo almeno in un prezzo più popolare, con la possibilità quindi di estendere gli utilizzatori di Photoshop non solo ai professionisti ma anche agli amatori. Abbiamo però visto come la direzione sia proprio l’opposto.

Questo è il link alle FAQ di Adobe;

Qui invece un link ad un articolo di DPreview.

E voi cosa ne pensate?

Rispondi