Istogramma Lightroom: spiegazione veloce

Istogramma Lightroom

Istogramma Lightroom: spiegazione veloce

Con questo breve articolo parlo in maniera veloce dell’istogramma e di come andare a migliorare le nostre foto lavorando con esso; per visualizzarlo andiamo nel modulo di sviluppo di Lightroom.

Nella parte superiore a destra ho l’istogramma della nostra foto: è molto più semplice di quello che sembra, ma nel contempo posso ricavarne molte informazioni fondamentali per capire se la foto che abbiamo scattato è corretta o no.

1Nella parte sinistra ho le zone scure (ombre), nella parte centrale i mezzitoni, nella parte destra le zone chiare (luci). Se in una parte dell’istogramma non vedo informazioni, cioè il grafico è piatto, significa che non ho informazioni in quell’intervallo: se dovesse essere piatta nella parte destra, vuol dire quindi che non informazioni sulle luci – o meglio ancora non le ho recuperate.

 2

Il cursore Esposizione interviene sui mezzitoni: se vado a modificare l’esposizione, vedrò che diventa grigio chiaro la parte centrale, quella dei mezzitoni;

Il cursore Luci interviene sulle luci: andando a spostare il cursore delle Luci, andrò ad intervenire nell’area immediatamente più a destra dei mezzitoni; nel caso in cui l’area risultasse piatta, spostando le luci a destra mi permette di recuperare le informazioni che mancano.

3

Il cursore Ombre interviene sulle ombre: andando a spostare il cursore delle Ombre, andrò ad intervenire nell’area immediatamente più a sinistra dei mezzitoni; nel caso in cui l’area risultasse piatta, spostando le luci a sinistra mi permette di recuperare le informazioni che mancano.

4

I due cursori rimanenti, i bianchi e i neri, intervengono sulle aree più a sinistra (i neri) e a destra (i bianchi) dell’immagine: se voglio più nero, aumento i neri, se voglio più aree luminose, aumento i bianchi.. semplice no?

 5

6

Come prima cosa, clicchiamo sui due triangoli in alto, rispettivamente a sinistra e destra dell’istogramma: rispettivamente mostrano il ritaglio ombre (sinistra) e il ritaglio luci (destra). Ci permettono quindi di visualizzare sulle nostre foto le parti troppo chiare o troppo scure; devono essere come nelle foto sopra, con un bordo bianco intorno. Le aree nere con ritaglio sono mostrate nella foto in blu, quelle bianche con ritaglio in rosso, come vediamo nella foto sotto.

Istogramma Lightroom

Consiglio: Possiamo nascondere le aree con le luci tagliate e le ombre chiuse semplicemente premendo la lettera J.

Cerchiamo di capire meglio come fare a migliorare le nostre foto; immaginiamo di avere una parte di foto con le luci tagliate o “bruciate”: l’ideale è avere il triangolo di colore grigio, che indica che non vi sono luci tagliate. Nel caso in cui sia bianco, la parte bruciata è ampia, se è di un colore diverso significa che ho tagliato solo uno di quei canali colore.

Spero sia stato chiaro, se avete altri dubbi, chiedete pure!

Spero che questo breve tutorial sia stato utile, se volete più informazioni o frequentare un mio corso, contattatemi qui; maggiori informazioni in questa pagina.

Rispondi