Fotografare la luna

fotografare Luna

Fotografare la luna

Come molti sapranno, stanotte la luna sarà più grande: si verificherà infatti il fenomeno astronomico della “superluna”, cioè quando la luna è piena e allo stesso tempo si trova più vicino alla Terra sulla sua orbita ellittica (perigeo).

Tempo atmosferico permettendo, il momento di massima grandezza sarà osservabile intorno alle 13.32 di domenica 23 giugno, e quindi dall’Italia si potrà osservare il fenomeno anche nella notte di domenica. L’ultima “superluna” è stata visibile il 6 maggio 2012 e la prossima sarà il 10 agosto 2014. Alcuni giornali poi hanno scritto che sarà rosa, cosa non del tutto vera; da una parte è vero che, soprattutto d’estate, la Luna si ricopre al tramonto e all’alba di un lieve alone rossastro (un effetto ottico dovuto all’atmosfera terrestre e accentuato dal calore estivo), domenica notte non dovete però aspettarvi un disco lunare tinto di un bel rosa vivo, a meno che non la ritocchiamo in Photoshop – ma allora perché non blu? L’equivoco nasce dal termine Luna rosa (o Luna delle fragole), denominazione tradizionale con cui si indica la Luna piena di giugno.

Per chi volesse approfondire questo argomento rimando all’articolo di National Geographic, consultabile a questo link.

Ovviamente, non potevo esimermi anche io dal postare qualche consiglio su come fotografarla, spinto anche da alcune email che ho ricevuto; ecco di seguito i miei consigli, e mi scuso per la qualità delle foto, ma ieri ho potuto scattare solo a mano libera e sino a 200mm..

  • Utilizziamo un treppiede: la luna, anche se non sembra, si muove molto velocemente e ogni movimento è amplificato dalla distanza;
  • Utilizziamo se lo abbiamo un 100-400mm , un 200-400mm con extender;
  • Mettiamo a fuoco in manuale utilizzando il live view;
  • Scattiamo se possibile fuori dalle città per evitare l’inquinamento luminoso;
  • Scattiamo ad ISO bassi (100) specialmente se non abbiamo il treppiede, f/8 – f/11 (alcuni si spingono sino a f/16) e tempi brevi – 1/250 – 1/1000 sec;
  • Se vogliamo riprendere anche le nuvole intorno o il paesaggio, facciamo due esposizioni diverse, una per la luna ed una per il paesaggio: in una esponiamo per la luna, utilizzando le impostazioni riportate sopra, nell’altra esponiamo per il paesaggio, utilizzando tempi più bassi: la luna sarà solo una palla bianca, ma unendo le foto in Photoshop avremo un’immagine perfetta (e domani capirete perché ho utilizzato la parola immagine..).
  • In rete ho visto anche impostazioni diverse: ISO 1600, f16 e 1/30 sec; io non le ho ancora provate e preferisco rimanere con ISO bassi quando posso, ma ben vengano ulteriori commenti.

Luna

Nota: ovviamente queste sono le mie impostazioni, che come vedete ho provato sopra, compatibilmente anche con la mia attrezzatura; tutto è perfettibile pertanto se avete altri suggerimenti o pensate sia meglio altro, commentate pure.

per approfondire | Photography Life

7 thoughts on “Fotografare la luna

        • Bella idea… io già mi ero preparato tutto… La location scelta era la curva panoramica su Monte Giove a Terracina per fare dei panorami con l’11-16 mettendo possibili riflessi del mare nella composizione e poi qualche lungo alla luna col tele… tutto bellissimo peccato che sono dovuto rimanere a Roma ahahahaha
          Marco complimenti per l’articolo 😉 Ci sentiamo su CCI

          • peccato 🙂 io ho approfittato della pazienza di mia moglie e ho portato la macchina fotografica ieri sera mentre andavamo a cena fuori; ovviamente ho evitato il cavalletto per non esagerare..
            Riprovo oggi, a presto e grazie per i complimenti!

  1. Con obiettivo 18-55 mm (so di non poter ottenere risultati esilaranti, ma sono alle prime armi) quali sono le impostazioni migliori per fotografare la Super Luna di questa sera? 12-07-2014

    • ciao, prova con quelle riportate sopra, il problema maggiore è che dovrai ritagliare la foto e se non hai una buona fotocamera verrà male.. già quella che vedi nell’articolo è un crop di un 70-200 mm. Ciao, Marco

Rispondi