Canon 700D: la nuova reflex entry level da Canon

Canon 700D

Canon 700D

Come ampiamente annunciato qui e qui, Canon ha presentato ieri la nuova macchina fotografica reflex entry level Canon 700D, insieme alla Canon 100D e al nuovo obiettivo zoom standard EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM; come anche previsto alla fine, non è stata presentata la Canon 70D, la cui uscita è prevista ad aprile: di questo parlerò in un altro post.

Andiamo a vedere i dettagli e le specifiche; le mie considerazioni sono in fondo all’articolo.

La Canon 700D si posiziona come il modello Canon EOS più avanzato nel segmento consumer; è dotata di una raffica fino a 5 fotogrammi al secondo, un sistema AF a 9 punti, ma tutti a croce, e uno schermo LCD touch screen Clear View II orientabile che permette maggiore creatività e facilità di utilizzo.

EOS_700D_CREATIVE_DETAIL_FSL

La Canon 700D è dotata di un sensore CMOS Hybrid APS-C da 18,0 MP progettato e costruito da Canon insieme al processore d’immagine DIGIC 5, per offrire una eccezionale risoluzione e immagini sempre ricche di dettagli e colori. Grazie ad una velocità di scatto continuo fino a 5 fotogrammi al secondo, la Canon 700D è ideale per fotografare una varietà di soggetti; la gamma ISO nativa va da 100 a 12.800 (estendibile a 25.600) e gli permette di cogliere i minimi dettagli anche durante gli scatti in condizioni di luce scarsa.

Il sistema autofocus avanzato di EOS 700D è composto da 9 punti tutti a croce disposti su tutto il fotogramma, per garantire una maggiore velocità e precisione di messa a fuoco così che i soggetti desiderati risultino sempre nitidi. Come d’uso per le fotocamere reflex Canon è possibile selezionare manualmente i punti di messa a fuoco, oppure scegliere la modalità completamente automatica.  La Canon 700D è dotata di una nuova e semplificata ghiera, con rotazione a 360°, per fornire un accesso facile e veloce alle varie modalità di scatto.

EOS_700D_CREATIVE_DETAIL_MODE_DIAL

Lo schermo LCD Clear View II da 7,7 centimetri (3,0”) – con rapporto 3:2 – è orientabile e facilita la regolazione delle impostazioni e la ripresa video; il nuovo rivestimento esterno dello schermo, ereditato dai modelli Canon EOS di fascia media, offre anche una finitura più robusta e durevole.

EOS_700D_CREATIVE_BCK_VAM_OUT

Numerosi sono poi i filtri creativi, compresi Bianco & Nero granuloso, Effetto fotocamera giocattolo ed Effetto miniatura; le modalità Scene basate su temi selezionano automaticamente le impostazioni corrette per il soggetto dell’immagine, mentre la modalità Creative Auto consente di controllare fattori quali sfocatura dello sfondo tramite un’interfaccia intuitiva; non manca poi il controllo HDR, che cattura tre diverse esposizioni e le combina in una sola, conservando così i dettagli di luce e ombra, mentre la modalità Scatto Notturno Manuale della Canon 700D cattura immagini multiple con velocità dell’otturatore elevate e le unisce per dare vita a un risultato privo di effetto mosso.

EOS_700D_CREATIVE_BCK

Ovviamente è presente la possibilità di creare filmati con risoluzione pari a 1080p sfruttando il livello di controllo automatico o manuale più adatto a te; con la tecnologia Hybrid AF è possibile la messa a fuoco continua durante le riprese video: EOS 700D supporta la funzione Movie Servo AF, pressoché silenziosa, con gli obiettivi compatibili STM; la registrazione audio è stereo grazie al microfono integrato o esterno.

Il prezzo di vendita al pubblico è fissato in 753 € (solo corpo) e 915€ IVA inclusa (in kit con l’obiettivo EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM); sarà disponibile a partire da fine Aprile 2013.

Di seguito le specifiche principali:

  • Sensore CMOS Hybrid AF da 18,0 Megapixel
  • Processore DIGIC 5 a 14 bit
  • Mirino ottico e display LCD touch screen Clear View II da 7,7 cm Video Full-HD 1080p con sistema Hybrid CMOS AF  e audio stereo
  • Elevata sensibilità ISO 100-12.800 (estendibile a ISO 25.600)
  • Velocità di scatto 5 fps e sistema AF a 9 punti tutti a croce
  • Semplicità di ripresa con Scene Intelligent Auto
  • Gamma di filtri creativi
  • Modalità HDR e “scatto notturno senza treppiede”
  • Trasmettitore wireless flash Speedlite integrato, GPS opzionale
  • Compatibile con il sistema di obiettivi e accessori EOS
  • Disponibile da fine aprile 2013 al prezzo indicativo suggerito al pubblico di 753 € (solo corpo) e 915€ IVA inclusa (in kit con l’obiettivo EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM)

Che dire? Onestamente non se ne sentiva la mancanza, visto che la Canon 650D è stata presentata solo qualche mese fa e che non mi sembra che ci siano delle caratteristiche tali da poter giustificare il passaggio dalla Canon 650D alla Canon 700D. Sulla carta anzi le due reflex sembrano simili; forse è stato cambiato il rivestimento che aveva dato problemi qualche mese fa? In ogni caso aspettiamo le prime prove, ma vedo pochi motivi per passare alla Canon 700D dal modello precedente. A parte infatti l’incremento dello spessore del rivestimento esterno ed il fatto che sia passato da antialoni ad antimacchia, le altre modifiche sono tutte possibili con un aggiornamento firmware e per lo più riguardano la ripresa di filmati, quali la possibilità di modificare la sensibilità ISO anche durante la ripresa di filmati, la modalità di ripresa scena smart auto introdotta anche per i filmati, la velocità di elaborazione dei fotogrammi in modalità live-view che è stata raddoppiata – da 30fps a 60fps – e le dimensioni del file dei video, se è superiore a 4 GB viene automaticamente creato un nuovo file.

E voi cosa ne pensate?

Sotto riporto una galleria fotografica:

Rispondi