Ulteriori dettagli sull’Autofocus della Canon 6D

Dopo qualche giorno di blackout dovuto ad impegni lavorativi, torno a postare alcune considerazioni sull’autofocus della Canon 6D e più in generale sulle impressioni che l’uscita della Canon 6D ha avuto sui forum e su internet.

Come già anticipato qui, le maggiori perplessità sono dovute alla mancanza di un flash incorporato e di un autofoucs mozzato.

Di sicuro sono state fatte delle scelte di marketing per evitare di togliere mercato alla 5D Mark III, ma di sicuro, considerando che il target della Canon 6D è comunque il fotoamatore e non il professionista, avere il flash incorporato anche solo per utilizzarlo come flash di riempimento, evitando di portarsi dietro un flash esterno, avrebbe di certo fatto comodo.

Per quanto riguarda l’autofocus, molti si lamentano dei punti di messa a fuoco, solo 11; sembra però che i punti AF, specie quello centrale funzioni molto bene; un utente che ha avuto modo di provarla a Photokina, ha riportato quanto segue – vedi il report completo qui:

c’era un test alla fiera per dimostrare le capacità del punto centrale con sensibilità -3 EV:

mettendo a fuoco un punto molto scuro – dice che quasi non riusciva a vederlo – utilizzando un 50mm 1.4 è riuscito subito a mettere a fuoco il soggetto e questo in maniera ripetitiva per una decina di volte.

Ha ripetuto la stessa procedura con la Canon 5D Mark II e non è riuscito a mettere a fuoco il soggetto.

canon 6d autofocus

Vedremo se quanto sopra sarà confermato dalle prove sul campo e dalle recensioni, in ogni caso almeno abbiamo un punto a favore per Canon dopo tanta delusione.

Rimango comunque della mia opinione, 11 punti di messa a fuoco sono effettivamente pochi per una macchina che sarà in vendita praticamente dal 2013, al prezzo di circa 2.000 €, quando la Canon 7D ne ha 19 ma soprattutto la D600 che sarà la sua diretta concorrente ne ha 39 ed è già uscita.

A mio avviso adesso come adesso la Nikon D600 rappresenta l’opzione migliore – a parità di prezzo, almeno sulla carta.

Di seguito le caratteristiche principali:

  • Sensore full-frame da 20,2 megapixel
  • Corpo robusto e leggeroSensibilità ISO max 25.600 (espandibile fino a 102.400 ISO)
  • Autofocus a 11 punti sensibile fino a -3EV
  • GPS[3] integrato per registrare l’ubicazione della foto
  • Wi-Fi[2] integrato per il trasferimento di file e il controllo remoto
  • Video Full-HD con possibilità di compressione ALL-I, IPB
  • Funzione HDR e Multiesposizione
  • Svilluppo file RAW in camera
  • Display LCD ClearView da 7,7cm (3,0”) e 1.040.000 punti

Rispondi